menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le finte pistole requisite

Le finte pistole requisite

Rapina a Molteno, catturato il terzo complice: Essalhi Soufiane, giovane marocchino pluripregiudicato

Le indagini durate una settimana hanno portato all'identificazione e all'arresto dell'uomo

C'è voluta un'intera settimana di indagini e tutto l'impegno dei Carabinieri della Stazione di Molteno, aiutati dai colleghi di Merate, per riuscire finalmente ad assicurare alla giustizia il terzo rapinatore del supermercato Sigma.

Il primo membro della mal organizzata "banda", Cela Maltin, era stato arrestato immediatamente dopo il furto dai Carabinieri, aiutati dalla titolare e dal macellaio dell'esercizio commerciale. La sua cattura aveva poi portato, tramite interrogatorio, all'identificazione del secondo malvivente, un altro albanese T.A., fermato la sera stessa del sinistro.

Il terzo complice era invece riuscito a rendersi irreperibile, per cui gli uomini dell'Arma hanno dovuto lavorare con pazienza, operando perquisizioni locali, raccolte di testimonianze e controllo dei locali abitualmente frequentati. La fittissima rete intessuta intorno al criminale ha dato i suoi frutti quando quest'ultimo si è recato spontaneamente a costituirsi presso la Caserma di Costa Masnaga, dove è stato poi sottoposto a fermo., nella giornata di venerdì 28 agosto.

L'uomo, o meglio il ragazzo, si è scoperto essere Essalhi Soufiane, cittadino del Marocco classe 1993, in Italia senza fissa dimora ma con ultimo domicilio in Provincia di Lecco, pluripregiudicato. Nella mattinata odierna l'udienza davanti al Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lecco ha convalidato il fermo e disposto la custodia cautelare in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento