Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Truccava la "scatola nera" del suo camion: autotrasportatore lecchese multato a Ravenna

Aveva installato una calamita per falsare i dati del cronotachigrafo, ma gli agenti della Polizia locale ravennate hanno scoperto il trucco: oltre alla multa, gli verrà sospesa la patente.

Truccava il cronotachigrafo del suo camion per poter circolare anche nei giorni in cui sarebbe dovuto essere a riposo: un camionista residente in provincia è stato scoperto dalla Polizia municipale di Ravenna, nel corso di un controllo sull'autotrasporto in città.


Come riporta RavennaToday.it, il camionista aveva infatti installato un magnete sul bulbo del cambio, in modo da falsare i dati che questo trasmetteva al cronotachigrafo (la "scatola nera" che registra le ore di guida dei mezzi pesanti e degli autobus) e così, quando gli agenti ravennati hanno analizzato l'apparecchio con il software Police controller, hanno rilevato la manomissione.


Davanti all'evidenza l'autotrasportatore ha ammesso di aver applicato la calamita e di non aver fatto in tempo a rimuoverla prima dei controlli, ed è stato multato per 1.700 euro. Come previsto dalla legge, inoltre, gli è stata ritirata la patente ai fini della sospensione, da 15 giorni a tre mesi, ed è obbligato entro 10 giorni alla revisione del cronotachigrafo. Il magnete gli è stato ovviamente sequestrato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truccava la "scatola nera" del suo camion: autotrasportatore lecchese multato a Ravenna

LeccoToday è in caricamento