Cronaca

Al via la redazione del piano di bilancio idrico provinciale

Signorelli "Con l'inclusione nel Ptcp ci potrà essere una stretta sulle richieste di nuove concessioni”

Lunedì 12 maggio il consiglio provinciale ha avviato formalmente la procedura per la redazione del piano di bilancio idrico provinciale, primo passo per una razionalizzazione delle concessioni per derivazioni idroelettriche di piccole dimensioni.

Entro la fine di maggio potrebbe già essere bandita la selezione dei professionisti per il conferimento dell'incarico.

"Abbiamo avviato la procedura chiesta dai sindaci della Valsassina, dalla comunità montana e dal consiglio provinciale. Con la redazione di questo piano e la successiva inclusione nel piano territoriale di coordinamento provinciale (PTCP) ci potrà essere una stretta sulle richieste di nuove concessioni” chiarisce Carlo Signorelli, assessore all'ambiente della provincia di Lecco, che sottolinea l'apprezzamento per il voto unanime del consiglio provinciale.
 
Nel frattempo i progetti di nuove concessioni idroelettriche vengono sottoposti comunque al giudizio di compatibilità ambientale nell’ambito della valutazione di impatto ambientale (VIA), valutando con il massimo rigore, soprattutto ai fini naturalistici, idrogeologici, antropici, faunistici, paesaggistici, climatici, produttivi legati all'attività agro-silvo-pastorale e turistici, le caratteristiche geologiche dell'alveo per evitare, pur soddisfacendo i requisiti di deflusso minimo vitale (DMV), una presenza idrica effettiva in alveo inferiore ai 50 l/sec, non sufficiente per soddisfare i requisiti sopra elencati (scorrimenti in sub-alveo o fenomeni carsici).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la redazione del piano di bilancio idrico provinciale

LeccoToday è in caricamento