menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pubblicati i redditi di Palazzo Bovara: Valsecchi il più ricco, Corti e Gattari i "paperini"

L'assessore ai lavori pubblici nuovo "paperone" con 201mila euro dichiarati nel 2014, i due giovani consiglieri sono invece nullatenenti. Brivio al nono posto in classifica

È Corrado Valsecchi, assessore ai lavori pubblici, il politico con il reddito più alto a Palazzo Bovara: con i 201.267 euro dichiarati nel 2014, l'ex dirigente di Eco Nord si classifica come il nuovo "paperone" della giunta Brivio bis.

A dirlo, sono proprio le dichiarazioni dei redditi depositate in Comune da assessori e consiglieri comunali depositate in Comune, e rese pubbliche come prevede la legge, che permettono di stabilire una "classifica" dei più abbienti fra i rappresentanti dei cittadini lecchesi.

Al secondo posto, dietro Valsecchi, c'è il compagno di partito Ivano Donato, medico e consigliere in quota Appello per Lecco, che dichiara 110.883 euro. Al terzo, invece, il collega di giunta Stefano Gheza, assessore allo sport, avvocato e presidente del Rugby Lecco, con i suoi 78.124 euro. Dietro di lui i consiglieri Comi e Pattarini, entrambi tra le fila del Pd (con rispettivamente 66.230 euro e 61.286 euro dichiarati nel 2014), il presidente del Consiglio comunale Gualzetti (60.145 euro), il consigliere leghista Colombo (58.084 euro) ed Elisa Corti, assessore nella prima giunta Brivio e oggi consigliere, che dichiara 55.383 euro.

Per trovare il Sindaco bisogna arrivare al nono posto della classifica, dove Brivio si piazza con 54.790 euro. Per quanto riguarda la Giunta, si prosegue con gli assessori Venturini (ambiente, 40.339 euro dichiarati), Piazza (cultura, 39.019 euro), Mariani (servizi sociali, 34.815 euro nel 2014), Rizzolino (istruzione 30.704 euro), Bonacina (sviluppo economico e vicesindaco, una dichiarazione da 25.043 euro), Bolognini (urbanistica, 23.776 euro), e a chiudere la classifica la titolare del bilancio, Mazzoleni (2.114 euro).

A chiudere la classifica, invece, i più giovani fra gli eletti lo scorso 31 maggio: i "paperini" sono infatti Roberto Nigriello del Pd, che dichiara 1.328 euro, il collega di partito Vittorio Gattari e il leghista Andrea Corti, entrambi nullatenenti. 

Non hanno presentato la propria dichiarazione dei redditi, invece, l'ex candidato Sindaco Alberto Negrini, il consigliere di Forza Italia e presidente del Basket Lecco Enrico Antonio Tallarita e Stefano Angelibusi del Pd.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento