menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione Lombardia "licenzia" Equitalia

«L'abbandono centra l'obiettivo di un 'fisco vicino al cittadino', creando un modello di fiscalità regionale più vicina al contribuente»

«La Regione Lombardia ha "licenziato" Equitalia. Come avevamo promesso. Siamo la prima Regione a farlo». Lo ha annunciato il governatore Maroni, a seguito della seduta di Giunta, che ha approvato la proposta di Massimo Garavaglia, assessore all'economica, di affidare (dal 15 settembre) la riscossione dei tributi di competenza regionale a Concessionario RTI Publiservizi srl e Duomo GPA srl.

«Ciò significa riduzione dei costi per la Regione, riduzione delle spese per i contribuenti e un rapporto con i cittadini e le imprese rispettoso e attento alle esigenze individuali», spiega Maroni.

«Viene quindi eliminata la cartella esattoriale - si legge in una nota diffusa dalla Regione - e introdotta l'ordinanza ingiunzione di pagamento quale strumento per il recupero coattivo delle somme dovute a Regione Lombardia e risultate inevase anche a seguito di comunicazioni informali finalizzate a regolarizzare la posizione avvalendosi degli istituti giuridici deflattivi del contenzioso (avvisi bonari, ravvedimento operoso)».

«L'abbandono di Equitalia centra l'obiettivo, perseguito da Giunta e Consiglio regionali, un 'fisco vicino al cittadino' - conclude la nota - creando un modello di fiscalità regionale più vicina al contribuente, che nel rispetto delle normative vigenti, viene valorizzato primariamente in quanto cittadino».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento