Cronaca

Emergenza inquinamento, Regione Lombardia: stop a fuochi d'artificio

La proposta è dell'assessore all'Ambiente Claudia Maria Terzi

La siccità dura ormai da oltre un mese e il livello di polveri sottili ha raggiunto livelli particolarmente preoccupanti; ogni provvedimento che possa quindi limitare l'incremento di inquinanti in atmosfera è importante. Così, l'assessore all'Ambiente di Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi ha inviato una lettera a sindaci, Prefetture, direttori di Asl, Arpa e Polizie locali per chiedere di imporre il divieto, o quantomeno un limite, a festeggiare il nuovo anno con i fuochi d'artificio, inquinanti.

"Nelle attuali condizioni è importante ridurre ogni possibile fonte d'immissione di gas e particolati atmosferici - spiege l'Assessore - Fuochi e giochi pirotecnici determinano il raggiungimento di valori di picco elevati e un notevole peggioramento dei valori di qualità dell'aria nelle ore e nelle giornate immediatamente successive ai fuochi, con particolare riferimento alle polveri sottili Pm10".

"Anche Arpa Lombardia - prosegue Terzi - evidenzia che la qualità degli inquinanti prodotti negli scoppi, presenti nelle polveri sottili, è particolarmente nociva, contenendo valori non trascurabili di potassio, stronzio, bario, magnesio, alluminio, zolfo, titanio, manganese, rame, cromo e piombo".

"In questa fase di stabilità termica - conclude l'Assessore - considerato che l'incremento delle concentrazioni degli inquinanti in atmosfera dipendono dalle condizioni meteo e dai comportamenti dei cittadini, è importante limitare al massimo, o vietare, lo svolgimento dei fuochi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza inquinamento, Regione Lombardia: stop a fuochi d'artificio

LeccoToday è in caricamento