Cronaca

Regione: manifestanti Usb interrompono i lavori della commissione sanità

Alcuni manifestanti di Usb irrompono nel palazzo della Regione bloccando i lavori della commissione sanità, all'ordine del giorno anche il metodo Stamina

La sala del terzo piano del palazzo Pirelli in cui era stata programmata una riunione della Commissione Sanità e' stata occupata da una quindicina di attivisti di Usb (Unione sindacale di base) del comparto pubblico impiego, che risultano essere entrati nella sede consiliare dalla mattina del 14 maggio, intorno alle ore 10, dichiarando di recarsi da una consigliera regionale del gruppo M5S. 

Raggiunto il terzo piano, gli attivisti USB sono entrati nella sala della commissione e hanno inscenato una manifestazione lanciando volantini, urlando ed esponendo striscioni sulle finestre dell’aula. Alcuni di loro sono saliti in piedi sui tavoli di riunione, danneggiandoli. 

La seduta della commissione è stata sospesa per riprendere in una sala del secondo piano, dove si sono potuti tenere il gruppo di lavoro sul progetto di legge relativo alle cure domiciliari ed è stato affrontato il punto all’ordine del giorno riguardante l'indagine conoscitiva sul metodo Stamina.

Il presidente del consiglio regionale ha diffuso una nota dove ha dichiarato la sua disponibilità sin dalla mattinata a un incontro a fronte dell’impegno di rimuovere il blocco. La risposta è però consistita nella richiesta di ulteriori incontri con altri esponenti regionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione: manifestanti Usb interrompono i lavori della commissione sanità

LeccoToday è in caricamento