menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il lago di Annone visto dall'alto

Il lago di Annone visto dall'alto

Civate: pescatori trovano resti umani nel lago di Annone, indagano le forze dell'ordine

Il rinvenimento è avvenuto pochi giorni fa: le ossa sono state viste nelle vicinanze del sentiero che si addentra nella zona boschiva del lungolago

Alcuni resti umani sono stati trovati nel lago di Annone Brianza, non lontano dal tracciato della Strada Statale 36 "del Lago di Como e dello Spluga". Si tratta di una mandibola e altre parti di scheletro, recuperate e ora sottoposte all'esame dell'anatomopatologo incaricato dalla Procura della Repubblica di Lecco.

Resti umani trovati nel lago di Annone: indagano le forze dell'ordine

Il macabro rinvenimento è avvenuto in questi giorni ed è stato coperto dal riserbo delle forze dell'ordine: a effettuarlo sono stati alcuni pescatori in località Isella di Civate, sulla sponda del lago che si estende oltre un ex campeggio. Nessuna certezza per ora sull'identità della vittima e, tantomeno, su tempi e cause del decesso o se, ancora, si tratti di un uomo o di una donna.

A dare l'allarme dopo il ritrovamento sono stati gli stessi pescatori stranieri, originari dell'Est Europa, abituali frequentatori delle rive del lago di Annone, dove sono soliti anche accamparsi. Le ossa sono state viste nelle vicinanze del sentiero che si addentra nella zona boschiva del lungolago.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento