rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca Airuno

A fuoco i rifiuti gestiti illegalmente: nei guai due imprenditori di Airuno

I carabinieri, seguendo la scia del rogo, sono risaliti alle mancate autorizzazioni per la gestione degli scarti

Avevano buttato i rifiuti all'interno della loro azienda per lungo tempo, senza aver prima richiesto l'autorizzazione a farlo. A tradirli l'incendio avvenuto poco più di un mese fa. I Carabinieri del Nucleo operativo radio mobile (Norm) della Compagnia Carabinieri di Merate, concludendo l'attività d’indagine a seguito dell’incendio, avvenuto ad Airuno lo scorso 21 ottobre all’interno di un'impresa edile, hanno deferito alla locale Autorità Giudiziaria i due fratelli, entrambi titolari dell'azienda, con l'accusa di attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

La denuncia

Come anticipato, i due imprenditori avevano stoccato, all’interno della stessa area, scarti di legname, rottami ferrosi e macerie di demolizione, pur non avendone l'autorizzazione e in violazione dei vincoli paesaggistici-ambientali. I rifiuti raccolti difformemente sono stati sottoposti a sequestro, con affidamento al trasgressore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A fuoco i rifiuti gestiti illegalmente: nei guai due imprenditori di Airuno

LeccoToday è in caricamento