Cronaca Via Professor Mario Redaelli

Rissa anche a Olginate, tenta di strappare un orecchio a morsi all'avversario

Il sindaco: «Ora basta, i cittadini hanno diritto ad avere più sicurezza. Chiederò un incontro al Prefetto per studiare contromisure»

«Ora è stato superato il limite. I cittadini hanno paura, lunedì chiederò un incontro al Prefetto per capire come intervenire per garantire la sicurezza e restituire serenità a chi abita nel nostro comune». Non usa mezzi termini il sindaco di Olginate Marco Passoni dopo il grave episodio avvenuto l'altra notte in centro paese, dove si è scatenata una violenta rissa.

Lo scontro sarebbe iniziato in via Redaelli, con i "contendenti" che si sono poi "trascinati" fino al Lungoadda dove l'episodio è degenerato. La rissa - la cui notizia è emersa nelle scorse ore - è infatti diventata sempre più violenta tra pugni e colpi di vario tipo: nell'accesa colluttazione un uomo avrebbe perfino tentato di strappare un orecchio a morsi all'avversario, un uomo intorno ai 30 anni per il quale si è reso necessario l'intervento dei soccorsi in codice giallo. Tra i residenti monta così la paura, anche perchè non si tratterebbe della prima rissa avvenuta in paese.

Un'altra rissa a Lecco, intervento dei soccorsi sul lungolago

Da qui l'appello del sindaco Passoni agli organi di sicurezza pubblica per chiedere un potenziamento dei controlli in paese. Sicuro non si tratta del primo episodio nel Lecchese. Sempre nella notte tra venerdì e sabato un'altra persona è stata soccorsa in codice giallo sul lunoglario Isonzo a Lecco, tre giorni prima altre tre risse erano scoppiate la stessa notte sempre a Lecco tra la stazione e la zona del Caleotto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa anche a Olginate, tenta di strappare un orecchio a morsi all'avversario

LeccoToday è in caricamento