Cronaca

Pugno in faccia quando scende dal treno, studente rapinato in stazione: due lecchesi nei guai

I due giovani di origine straniera, entrambi residenti nel nostro territorio, sono stati fermati dai carabinieri della Stazione di Besana in Brianza

Un pugno scagliato in pieno volto per rubare poche decine di euro. E poi la fuga dei due baby rapinatori immortalata dalle telecamere dell'impianto di videosorveglianza della stazione che sono state fondamentali per le indagini dei carabinieri di Seregno che hanno arrestato due minorenni.

I fatti risalgono allo scorso luglio quando a Renate un giovane - studente minorenne - era stato avvicinato da due ragazzini che viaggiavano insieme alla vittima sul convoglio e poi era stato rapinato. I due erano poi riusciti a fuggire con il portafogli del ragazzo, contenente poche decine di euro.

Nella mattinata di venerdì i carabinieri della Stazione di Besana in Brianza hanno dato esecuzione a una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di due minorenni entrambi di origine marocchina e residenti nella provincia di Lecco, ritenuti responsabili in concorso del reato di rapina. Preziose per le indagini sono state le immagini riprese dalle telecamere dell'impianto di videosorveglianza della stazione ferroviaria che hanno inquadrato i due ragazzi che sono stati poi riconosciuti dalla vittima. 

Uno dei due minorenni si trova già in carcere a Torino per scontare una pena precedente e qui è stato raggiunto dal provvedimento. L'altro giovane invece è stato accompagnato in una comunità per minori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugno in faccia quando scende dal treno, studente rapinato in stazione: due lecchesi nei guai

LeccoToday è in caricamento