menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dalle botte all'incendio: la folle notte del giovane in viale Turati

Aggredito durante la nottata tra giovedì e venerdì, il 20enne è stato trasportato in ospedale in codice rosso. Dimesso, è tornato nel quartiere e ha dato fuoco a tre appartamenti

E' stata delineata la sequenza di eventi che, dalla rissa avvenuta nella notte tra giovedì e sabato, ha condotto sino all'incendio doloso che ha coinvolto ben tre appartamenti nella mattinata odierna. A commettere l'ultimo atto è stato il giovane ventenne picchiato e mandato al Pronto Soccorso dell'ospedale "Manzoni"; dimesso, ha lasciato passare poco tempo ed è ritornato nel quartiere di Santo Stefano per prendersi la sua vendetta. A scoprirlo sono stati gli agenti della Questura di Lecco, che hanno analizzato i dettagli in loro possesso e li hanno ricondotti all'aggredito.

Aggressione in Viale Turati, giovane in ospedale

I fatti

Il ventenne, un nordafricano nato nel Bergamasco e residente a Lecco, su cui pendevano già due denunce per minacce, nella tarda serata di giovedì si è presentato all'interno della "Mondo Pizza", in viale Turati, con chiari intenti velleitari. Dopo una discussione con il proprietario, che già l'aveva segnalato alle Forze dell'Ordine, e con gli avventori del locale il giovane si è allontanato; un allontanamento, però, risultato essere temporaneo: tornato sui suoi passi dotato di un oggetto contundente (pare una spranga), il giovane ha trovato pane per i suoi denti. Caduto a terra nel corso della rissa, è stato trasportato in un secondo momento all'ospedale "Manzoni" di Lecco per le ferite rimediate.

Medicato e dimesso, nella mattinata odierna si è recato nella vicina via Paolo Pio Perazzo e, armato di benzina e accendino, è salito al primo piano e ha dato fuoco alle tre porte blindate delle abitazioni posizionate all'interno del pianerottolo; lì, infatti, abita uno dei responsabili della zuffa avvenuta poche ore prima. Il resto è storia nota: una volta visto il fumo, è stato lanciato l'allarme al 115, che ha portato all'intervento dei Vigili del Fuoco e al conseguente (e tempestivo) spegnimento del rogo in atto.

Il giovane è stato denunciato a piede libero per danneggiamenti a seguito d'incendio doloso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento