menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le pattuglie inviate in zona per sedare la rissa

Le pattuglie inviate in zona per sedare la rissa

Rissa di via Balicco: una partita a carte finita male tra due ubriachi. Due arresti e una denuncia

I protagonisti dell'alterco, degenerato, non sono residenti nella vicina struttura adibita a centro d'accoglienza

Si è conclusa con due arresti e una denuncia la rissa avvenuta nella serata di domenica in via Balicco, che ha visto protagonisti, nelle vicinanze del FerrHotel, tre extracomunitari di nazionalità nigeriana, tutti di età compresa tra i venticinque e i trent'anni. Ubriachi, i giovani, non risiedenti nella vicina struttura, stavano giocando a carte: da lì è iniziata la discussione che ha portato allo scatenarsi della rissa vera e propria, all'interno della quale è stata utilizzata anche una bottiglia di vetro come corpo contundente. Polizia e carabinieri, intervenuti insieme alle ambulanze della Croce San Nicolò, hanno arrestato due dei tre coinvolti; un 27enne e un 28enne sono finiti in ospedale, mentre il terzo si è dato alla macchia una volta viste arrivare le forze dell'ordine.

Rissa tra stranieri in via Balicco, necessario l'intervento delle forze dell'ordine

Gli agenti della Polizia, chiamati a interventire, hanno rinvenuto a terra O.M., nigeriano classe 1991, privo di sensi e fertito, e L.U., 28 anni e connazionale, che aveva bloccato a terra il contentende e impugnava il collo di una bottiglia rotta. I due, ricoverati, sono stati denunciati per rissa e lesioni, mentre, nella mattinata di lunedì, la Polizia di Stato ha rintracciato e denunciato il terzo coinvolto nel violento alterco, individuato grazie alle riprese effettuate con un telefono cellulare da un residente nella zona. I tre giovani non sono risiedenti nella vicina struttura adibita a centro d'accoglienza, ma sarebbero comunque dei frequentatori di quell'area.

La dinamica

Dalla successiva acquisizione delle testimonianze e dalla visione delle registrazioni video effettuate mediante telefono cellulare da una residente, è statao possibile ricostruire la dinamica dell’accaduto: per futili motivi i due stranieri hanno iniziato a litigare durante la partita a carte, passando alle vie di fatto a causa dell’evidente stato di ebbrezza alcoolica, afferrando una bottiglia di vetro ciascuno e provocandosi reciprocamente ferite lacerocontuse. Un terzo straniero, successivamente identificato per O.P., nigeriano classe 1986, anch’esso richiedente asilo, è intervenuto in un secondo momento, colpendo con calci e pugni L.U., per poi darsi alla fuga. O.M. e L.U. sono tratti in arresto per il reato di rissa aggravata e lesioni personali e nella mattinata odierna, alle ore 7.30 circa, è stato individuato il terzo corrissante, il quale è stato denunciato in stato di libertà per i medesimi reati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento