menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si picchia in Stazione con un altro giovane, poi aggredisce i poliziotti in Questura: arrestato

Un giovane ecuadoregno, fermato dagli agenti della Squadra Volanti della Polizia di Stato, ha poi dato di matto una volta che gli sono stati chiesti i documenti dai poliziotti

Nella serata di ieri, giovedì 6 dicembre, alle ore 21.30 circa, due equipaggi della Squadra Volanti della Polizia di stato sono giunte in Piazza Lega Lombarda di Lecco, dov'erano state segnalate delle persone moleste. Sul posto i poliziotti hanno notato due ragazzi che stavano litigando animatamente: entrambi risultavano palesemente in stato psicofisico alterato, verosimilmente dall’assunzione di sostanze alcooliche e/o psicotrope.

Alla richiesta di esibire i documenti, entrambi hanno fornito la carta d’identità, una delle quali rotta in due parti; per gli agenti della Volante, visto lo stato di continua agitazione, sfociato da subito in oltraggio e minaccia a Pubblico Ufficiale, risultava impossibile verificare l’esattezza delle generalità fornite dai soggetti e, pertanto, i due sono stati accompagnati negli Uffici della Questura.

VIDEO | Calolzio: pazzo prova a investire delle persone in stazione, poi scappa nel buio

Il fermo e l'aggressione

Nel frangente, mentre uno di essi si è tranquillizzato ed è risultato essere collaborativo, l’altro ha continuanto a tenere una condotta oltraggiosa e minacciosa nei confronti degli agenti. Nel dire questo si è alzato, ha sbattuto il permesso di soggiorno sulla scrivania e, improvvisamente, si è scagliato contro un agente, colpendolo dapprima con un calcio al ginocchio e poi con un pugno al fianco.

A questo punto il soggetto è stato bloccato ma, in preda al delirio, ha colpito ripetutamente la porta con pugni e calci, buttandosi in terra e sputando anche contro gli agenti, tanto da rendere necessario anche l’intervento di personale del 118. Alla luce di quanto sopra, H.C.L.E., classe 1996 originario dell’Ecuador, pluri-pregiudicato, è stato quindi tratto in arresto per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. All’altro soggetto, invece, gli agenti hanno contestato solamente la violazione amministrativa di ubriachezza molesta; successivamente lo stesso è stato rilasciato.

Deruba e minaccia un compagno di classe, poi tenta la fuga all'estero: fermato dalla Polfer

"Daspato" in attesa del giudizio 

Nella mattinata odierna ha avuto luogo il rito direttissimo presso il Tribunale di Lecco, dove l’arresto è stato convalidato ed è stata applicata nei confronti del reo la misura dell’obbligo di dimora nel Comune di Lecco, con obbligo di non allontanarsi dalla propria abitazione dalle ore 20.00 alle ore 8.00 del giorno successivo e sono stati richiesti dal legale i termini a difesa, in attesa di giudizio previsto nel febbraio 2019.

Atto vandalico contro il treno blocca a lungo i pendolari in stazione a Lecco

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento