rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Cronaca Rogeno

Addio a Giacomo Fornoni, oro a Roma '60

"Il Maestro", 76 anni, fu uno dei cavalieri della 100 km a squadre

Il ciclismo italiano (e non solo) in lutto. Giacomo Fornoni, uno dei cavalieri della 100 km a squadre, che trionfò a Roma '60, con Bailetti, Trapè e Cogliati, è morto a Rogeno, paese "adottivo".

Una carriera lunga quasi un decennio per Fornoni, dal 1961 al '69. Centinaia le gare disputate con la maglia della Molteni, e anche con quella della Nazionale, su strada e pista; oltre all'acuto ai Giochi romani, Fornoni, nato a Gromo il 26 dicembre 1939, inserì nel suo palmarès da professionista il Trofeo Baracchi nel '64 con l'amico fraterno Gianni Motta, il Trofeo Elda a Vigevano e nel '68 la cronostaffetta da Rho a Como, partecipando inoltre a quattro Giri d'Italia, quattro Milano-Sanremo e un Giro di Lombardia.

Recentemente, Fornoni fu insignito del Collare d'Oro, la massima onorificenza nazionale del Coni.

Così lo ricorda il delegato provinciale, nonchè presidente della Federciclismo Lecco, Sandro Bonacina: «Lo conobbi quando gestiva il negozio Cicli Colzani, una persona umile, gentile e affabile. Lo ricorderemo senz'altro in occasione delle prossime premiazioni in federazione».

I funerali de "Il Maestro", spentosi a 76 anni, si terranno - giovedì 29 settembre, ore 11 - nella chiesa parrochiale di Rogeno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Giacomo Fornoni, oro a Roma '60

LeccoToday è in caricamento