menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubava soldi agli enti locali: in arresto un 65enne

Un 65enne, Presidente del Cda di un'agenzia di riscossione tributi, è stato arrestato dagli agenti della Guardia di Finanza con l'accusa di peculato. Secondo i calcoli, avrebbe sottratto 7 milioni di euro agli enti locali

Nel corso degli anni ha rubato, secondo le stime, circa 7 milioni di euro agli enti locali, sfruttando il suo ruolo di Presidente del Cda di un'agenzia di riscossione tributi ed incassando una parte dei proventi derivanti dall'attività di affissione pubblicitaria.

E' terminata il 24 marzo, dopo un'indagine partita nel 2013, l'attività illecita di D.S., 65enne tratto in arresto dalla Guardia di Finanza di Lecco. Sin dal 2008 aveva iniziato ad incamerare una parte del denaro che affluiva alla società, accendendo due conti separati a nome della società di riscossione, "dimenticandosi" poi di far confluire i soldi nella contabilità ufficiale.

Il Presidente utilizzava poi questi proventi per scopi personali: acquisto di automobili di lusso, viaggi, ristrutturazioni edilizie di appartamenti intestati a familiari, lingotti d’argento e monete d’oro ed, infine, la gestione di due ranch di sua proprietà, per cui D.S. avrebbe speso circa un milione e mezzo di euro.

L'indagine ribadisce ancora una volta l'impegno della Guardia di Finanza a difesa degli Enti Locali e dello Stato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione anti-covid, da giovedì possono prenotarsi 22mila lecchesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento