menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli ex lavoratori della S.A.E. con un mazzo di fiori ricordano i bei tempi

Nella mattinata di oggi, domenica 14 dicembre, gli ex lavoratori della gloriosa ed importante impresa lecchese S.A.E. (Società Anonima elettrifazione) hanno deposto dei fiori sul monumento posto laddove una volta sorgeva l'impianto produttivo.

Nei lecchesi è ancora vivo il ricordo dell'azienda che per tanti anni ha dato lavoro a migliaia di lecchesi. Stiamo parlando della S.A.E (Socierà Anonima Elettrificazione), scomparsa ormai da molti anni dal territorio produttivo del capoluogo.  Ricordi che appartengono ne anche all'Arcivescovo di Milano Cardinale Angelo Scola che è cresciuto a Malgrate mentre il padre svolgeva il lavoro di autista presso quell'azioneda.

oggi, domenica 14 dicembre alle 10 presso la Parrocchia di Acquate a Lecco, è stata officiata una messa officiata che ha dato il via al  XII° Incontro annuale Amici di SAE Lecco Club. Dopo la messa  si è tenuta la cerimonia con l'apposizione dell'omaggio floreale in viale Monte Grappa dove è presente un monumento a forma di traliccio dell'energia elettrica ed una targa che stanno a ricordare il lavoro di tutti quegli operai che per anni hanno lavorato presso la SAE.

Ora in quella vasta area, dove una volta sorgeva l'azienda, si trova posto un grande complesso abitativo. Al termine della cerimonia gli ex lavoratori di sono trasferiti al ristorante Nuovo di Garlate dove per gli ormai "capelli grigi" hanno avuto l'occasione di dire quello ai loro capi che un tempo non avrebbero mai osato dire.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento