menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, sciopero generale il 20 maggio

"Le motivazione sono legate alle numerose emergenze del settore", spiega Cgil Lecco

Il personale della scuola (docenti, personale ATA e dirigenti) sciopera venerdì 20 maggio.

«Le motivazione dello sciopero - spiega Cgil Lecco - sono legate al mancato avvio delle trattative per il rinnovo del contratto e alle numerose emergenze del settore, soprattutto quelle legate all'applicazione della legge 107/15».

«La legge sulla pessima scuola, i concorsi effettuati senza criterio, le stabilizzazioni sbandierate coma una grande conquista risponsono, in realtà, ad una precisa strategia, contro la quale i sindacati combatteranno uniti - ha detto Domenico Pantaleo - È la strategia che vuole dividere la scuola, in docenti di seria A, di serie B e di serie C, e che nega diritti e riconoscimenti al personale amministrativo, tecnico e ausiliario. Strategia che costruisce un lessico in cui dominano parole come competizione, merito, prestazione».

«Tutto ciò è contrario allo spirito costituzionale della scuola pubblica, la cui missione è quella di educare, formare, istruire e fornire le chiavi della consocenza a tutti, senza lasciare nessuno indietro. Perchè ogni bambina e ogni bambino, ogni ragazza e ogni ragazzo, sono valori assoluti, rappresentano il futuro, e non sono un problema. Così come sono valori assoluti coloro che ogni giorni lavorano nella e per la scuola pubblica, tenacemente e coraggiosamente, nonostante livelli salariali agli ultimi posti nelle classifiche europee».

«Avevamo proposto un'altra strada: quella della stabilizzazione di tutti i precari, nel giro di pochi anni, evitando di lasciare fuori dalla scuola decine di migliaia di lavoratori, e costruendo forzose gerarchie nella scuola».

L'agitazione è stata indetta da FLC Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals Confsal.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento