rotate-mobile
Cronaca

Lavoratori della grande distribuzione in sciopero, a rischio la spesa il 7 novembre

Addetti vendita, magazzinieri e cassieri incroceranno le braccia contro il mancato rinnovo del contratto

Spesa a rischio sabato 7 novembre, quando nei supermercati di tutta Italia sarà in atto uno sciopero di addetti vendita, magazzinieri e cassieri.

A incrociare le braccia saranno non solo i dipendenti delle catene di supermercati, ma tutti i lavoratori della Grande distribuzione organizzata che aderiscono a Federdistribuzione, Confesercenti e distribuzione cooperativa, in lotta per chiedere il rinnovo del loro contratto.

A sostegno della protesta, le sigle sindacali Fisascat Cisl, Uiltucs Uil e Filcams Cgil, che hanno proclamato due giornate di agitazione: dopo il 7 novembre, i lavoratori si fermeranno anche sabato 19 dicembre, l'ultimo prima delle feste natalizie.

«Dopo circa due anni di negoziato, per la definizione  del rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro, le trattative si sono rotte a causa delle rigidità e dell'atteggiamento dilatorio mantenuti dalle tre organizzazioni datoriali - dicono dai sindacati - A sostegno della vertenza in atto le Organizzazioni Sindacali territoriali invitano le lavoratrici e i lavoratori a partecipare al presidio che si effettuerà nel piazzale del punto vendita Esselunga di Cernusco Lombardone il 7 novembre dalle ore 9 alle 12».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori della grande distribuzione in sciopero, a rischio la spesa il 7 novembre

LeccoToday è in caricamento