Valmadrera: scomparso Ambrogio Scola, uno dei primi "ragazzi" del Centro Diurno Disabili

La storia dell'uomo, 80 anni, «è un esempio della generosità della comunità di Valmadrera e dell’attenzione verso i più fragili». Oggi i funerali

Ambrogio Scola, 80 anni

È scomparso mercoledì mattina, presso la Casa di Accoglienza del Centro per Disabili di Valmadrera, Ambrogio Scola. 80 anni, uno dei primi “ragazzi” che nel 1980 aveva iniziato con l’Associazione Genitori e Amici degli Handicappati il percorso, poi proseguito con il Cse e il Cdd. 

Arrivato a 65 anni, per Ambrogio, per limiti di età, si erano chiuse le porte dei Centri Diurni, ma, in accordo con i familiari, non essendo adeguata la scelta della Casa di Riposo, era stato adottato da Giancarlo Gerosa e Betti Lenti, insegnanti presso il Centro che hanno continuato a gestire fino a pochi anni fa il Centro di Accoglienza. 

«La storia di Ambrogio - lo ha ricordato il sindaco Antonio Rusconi - è un esempio della generosità della comunità di Valmadrera e dell’attenzione verso i più fragili che il Centro ha dimostrato in questi ormai quaranta anni, il mettere al centro la persona, con le sue fragilità. Ricordiamo la bontà e il sorriso di Ambrogio, in una storia appunto che ci insegna che anche e soprattutto in questi giorni difficili si può continuare a fare del bene».

I funerali si svolgeranno oggi, giovedì, alle 14.30 presso la Parrocchia di Valmadrera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Giù le mani dalle mogli degli altri»: sui muri bellanesi insinuazioni contro il maresciallo

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Covid, Lombardia verso l'entrata in "zona gialla": cosa cambia

  • Due incidenti distinti alla stessa ora lungo la Statale 36, deceduto un 56enne

  • De Capitani: «Il Dpcm sul Natale divide l'Italia in due. Voglio vedere chi avrà il coraggio di multare»

Torna su
LeccoToday è in caricamento