rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022

Brivio: fatte scoppiare le bombe trovate sul fondo del fiume Adda

Mercoledì era stata fatta brillare la prima, venerdì 18 ecco lo scoppio del colpo da mortaio

Due scoppi per eliminare i problemi. Nella mattinata di venerdì 18 marzo si sono svolte, in totale sicurezza, le previste operazioni di brillamento della bomba da mortaio da 81 mm trovata nei giorni scorsi sul fondo del fiume Adda, precisamente sul Lung'Adda Monfalcone, alla profondità di circa un metro e a una distanza di circa tre metri dalla riva nel territorio comunale di Brivio. Mercoledì, invece, era stata fatta scoppiare in acqua, dal Nucleo Operativo Subacquei della Marina Militare, la bomba a mano mod. 24 di nazionalità tedesca.

Durante la stessa giornata il Nucleo aveva consegnato la bomba da mortaio al personale del 10° Reggimento Genio Guastatori, che aveva provveduto al trasporto e alla messa in sicurezza dell'ordigno nell'area individuata dal Comune di Brivio confinante con il piazzale Don Carlo Mariani, dove questa mattina si sono svolte le operazioni.

L'allarme di un passante: “C'è una bomba nell'Adda”

Dopo quella rinvenuta a Pradello, località a lago tra Lecco e Abbadia Lariana, due ordigni della seconda guerra mondiale erano stati individuati un cittadino di passaggio nella zona. A quel punto il vice prefetto vicario di Lecco Laura Motolese aveva presieduto una riunione di coordinamento delle operazioni di bonifica in acqua. Durante la riunione erano stati esaminati tutti gli aspetti operativi e procedurali, secondo le competenze di ciascun ente coinvolto, per garantire che le attività di prelevamento e successivo brillamento avvengano in assoluta sicurezza a tutela della pubblica incolumità.

bomba adda brivio 15 marzo 2022-2

Sullo stesso argomento

Video popolari

Brivio: fatte scoppiare le bombe trovate sul fondo del fiume Adda

LeccoToday è in caricamento