menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scuola primaria di Monte Marenzo

La scuola primaria di Monte Marenzo

Monte Marenzo, i nove bambini intossicati da benzodiazepina

I piccoli hanno assunto pastiglie di tranquillante scambiate accidentalmente per caramelle da una delle bambine

Secondo i primi esami, svolti presso le strutture sanitarie cittadine, sarebbe emerso che i piccoli alunni della prima elementare di Monte Marenzo avrebbero ingerito pastiglie di tranquillanti contenenti benzodiazepina, trovati in casa da una bimba e scambiati accidentalmente per caramelle.

Il fatto è accaduto nel primo pomeriggio di ieri 11 maggio, al termine del pranzo: rientrati in classe dopo la pausa mensa, alcuni bambini hanno iniziato ad accusare sonnolenza e malessere. Subito la docente ha chiesto ai piccoli se avessero toccato o ingerito qualcosa di particolare, temendo la presenza di erba o sostanze tossiche nel prato antistante la scuola, dato che la bella giornata di sole aveva permesso ai bambini di terminare la pausa pranzo giocando nel giardino.

La scoperta, però, è stata inaspettata quanto preoccupante: a sentirsi male erano i bambini che avevano accettato una "caramella" da una compagna, e la stessa che le aveva offerte. Chiedendo alla piccola di mostrarle le caramelle in questione, l'insegnante si è quindi vista consegnare una scatola di tranquillanti, e ha subito allertato il 112.

I nove bambini, tutti fra i 6 e i 7 anni, sono quindi stati trasportati agli ospedali Mandic di Merate e Manzoni di Lecco, hanno trascorso la notte in osservazione nei reparti di pediatria. I 5 ricoverati a Lecco sono già stati dimessi, mentre i 4 trasportati al Mandic trascorreranno anche la mattinata in osservazione e potrebbero tornare a casa in giornata.

La benzodiazepina, scoperta casualmente da Leo Sternbach nel 1955 e resa disponibile nel 1960 da Hoffmann-La Roche (che ha anche commercializzato il diazepam, meglio noto come Valium, dal 1963), ha sostituito in buona parte l'uso dei barbiturici, vista la loro minore quantità di effetti collaterali. Il farmaco viene somministrato per le sue proprietà sedative, ipnotiche, ansiolitiche, anticonvulsive, anestetiche e miorilassanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento