Morire per un selfie: giovane scompare sporgendosi sul lago per una foto

La ricostruzione dei carabinieri ha fatto luce sulla morte di Antonio Pittoru, morto a Como per una tragedia evitabile

I pompieri al lavoro sul lago

Era scomparso cadendo nel lago nella tarda mattinata di sabato 2 luglio. Una tragedia evitabile, perchè il giovane Antonio Pittoru, 22enne di Calangianus, stando alle ultime ricostruzioni effettuate dai carabinieri della compagnia di Como, sarebbe caduto nel lago perchè stava provando a farsi un selfie, sporgendosi oltremodo da una balaustra sullo specchio di Villa Geno. Non è stata comunque scartata l'ipotesi del gesto volontario.

Non è bastato l'estremo tentativo di salvarlo operato da un passante, gettatosi in acqua per provare a riportare a galla il ragazzo sardo: per lui, studente all'Accademia delle Belle Arti di Milano da qualche anno, non c'è stato purtroppo niente da fare; sul posto si sono portati anche i carabinieri, i vigili del fuoco e i tecnici del soccorso fluviale, che hanno dovuto riscontrarne la scomparsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

  • Lombardia, Fontana annuncia: «Siamo in zona arancione, a breve la decisione del governo». Cosa cambia

  • Furgone si ribalta all'interno di una galleria: lunghe code sulla Statale 36, chiuso il tratto di Perledo

Torna su
LeccoToday è in caricamento