menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il semaforo di via Roma a Vercurago (foto Google maps)

Il semaforo di via Roma a Vercurago (foto Google maps)

Traffico insostenibile fra Calolzio e Lecco, parte la raccolta firme

L'obiettivo della petizione è trovare una soluzione condivisa al problema

Tempi lunghissimi per percorrere pochi chilometri, sia al mattino, sia all'ora del rientro a casa: è questa la situazione che si verifica due volte al giorno sulla Provinciale 639 fra Calolziocorte e Lecco, situazione diventata ormai insostenibile per gli automobilisti che ogni giorno devono prepararsi a tempistiche bibliche e incolonnamenti infiniti per recarsi al lavoro e tornare a casa.

Responsabili, almeno in parte, degli ingorghi che si creano, secondo alcuni cittadini sarebbero i semafori di corso Europa a Calolzio e quello di via Roma a Vercurago: la durata delle luci rosse e verdi andrebbe ripensata e, eventualmente, sincronizzata in modo da permettere al traffico di scorrere più agevolmente.

Per portare il problema all'attenzione degli enti competenti, ovvero i Comuni di Calolziocorte e Vercurago e la Provincia di Lecco, è stata creata una petizione online che si propone di trovare una soluzione condivisa al problema.

«I semafori del centro di Calolziocorte e sopratutto il semaforo di Vercurago sono fautori di questa situazione insostenibile - si legge nella descrizione della raccolta fime sul sito Change.org - La petizione ha l'ambizione di raccogliere adesioni per sottoporre agli organi competenti un disagio reale, affinché si creino delle tavole rotonde con l'obiettivo di trovare una soluzione condivisa ed efficace per migliore l'attuale situazione».

Qui è possibile firmare la petizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento