menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il progetto "Sentieri per Tutti" per valorizzare le montagne lecchesi: tutti i dettagli

CAI "Riccardo Cassin" e Comune di Lecco hanno sottoscritto una convenzione di svariati punti: eccoli

Il Comune di Lecco e Il CAI - Sezione di Lecco “Riccardo Cassin” hanno sottoscritto una convenzione per la valorizzazione e la manutenzione dei sentieri presenti nel territorio comunale di Lecco. 
La convenzione ha per oggetto:

  • la rilevazione dei sentieri presenti nel territorio del Comune di Lecco;
  • le rilevazioni della segnaletica verticale esistente lungo i sentieri presenti nel territorio del Comune di Lecco;
  • la progettazione della rete sentieristica del territorio del Comune di Lecco;
  • la realizzazione della rete sentieristica del territorio del Comune di Lecco;
  • la realizzazione della segnaletica verticale della rete sentieristica del territorio del Comune di Lecco;
  • la posa della segnaletica verticale della rete sentieristica del territorio del Comune di Lecco;
  • l’integrazione della rete sentieristica del territorio del Comune di Lecco con le reti sentieristiche nazionali, regionali, provinciali e quelle eventualmente presenti nei territori confinanti; 
  • la progettazione e la realizzazione del Catasto comunale dei sentieri, avente caratteristiche idonee per consentire l’inserimento dei sentieri comunali nel Catasto Nazionale Sentieri gestito dal Club Alpino Italiano nonché nel Catasto dei Sentieri della Regione Lombardia;
  • la progettazione della segnaletica verticale della rete sentieristica del territorio del Comune di Lecco; la programmazione e la gestione delle manutenzioni dei sentieri del territorio del Comune di Lecco;
  • la formazione e la gestione del tavolo tecnico delle Associazioni di volontari che gestiscono la manutenzione dei sentieri del territorio del Comune di Lecco;
  • il coordinamento del tavolo tecnico.

DURATA
Fino al 31 ottobre 2018
ONERI A CARICO DEL COMUNE
Il Comune di Lecco corrisponderà al CAI Lecco un contributo pari a 50.000 euro per provvedere alla realizzazione di quanto stabilito in convezione. 

“La cura del territorio e della ricca sentieristica lecchese, che con la collaborazione del CAI vogliamo implementare, non solo permette di conservare un insostituibile patrimonio naturale, ma offre a cittadini, visitatori e turisti la possibilità di fruire in modo pieno del fascino delle nostre montagne creando un ulteriore opportunità per lo sviluppo turistico – commenta Francesca Bonacina, assessore al Turismo del Comune di Lecco - Una modalità, questa, con cui vogliamo anche valorizzare il lavoro e gli sforzi fatti in tanti anni dalle numerose associazioni e dagli appassionati della montagna che hanno concretamente contribuito a rendere i sentieri alla portata di tutti con proposte adatte sia alle famiglie che ai più esperti
rocciatori”.

“Guardando i confini del territorio comunale su una mappa è impressionante la percentuale su cui si sviluppa il polmone verde della nostra città: il rapporto tra la fascia pedemontana e il tessuto urbano consolidato (TUC) è di due a uno. La ricchezza di sentieri che collegano l’urbanizzato con i nuclei privi di strade carrozzabili, gli alpeggi, i rifugi, le falesie, è da sempre un patrimonio di cui ci prendiamo cura grazie all’intervento delle associazioni e ritengo che la formalizzazione tramite legge regionale del febbraio 2017 della REL – Rete escursionistica della Lombardia – sia da considerare un’opportunità per il territorio – commenta Gaia Bolognini, assessore all’urbanistica del Comune di Lecco - Con la legge regionale da cui deriva l’accordo che sigliamo oggi, avremo inoltre come interlocutore primario ERSAF (Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste). Tutti i soggetti qualificati all’interno dell’accordo faranno rete per valorizzare il nostro territorio”.

“La viabilità alpina è da sempre un punto centrale per il Club Alpino Italiano – afferma Alberto Pirovano, presidente CAI Sezione di Lecco “Riccardo Cassin” - La rete sentieristica, dopo aver mutato naturalmente la propria funzione, necessita, oggi più che mai, di attenzione e risorse specifiche. Dobbiamo partire da qui per migliorare la fruibilità dei sentieri, delle località raggiunte attraverso di essi, ma anche per la conversione a vera e propria risorsa turistica. Sono particolarmente contento che proprio dalla città di Lecco, e dai suoi sentieri, cominci la concreta realizzazione degli obiettivi auspicati dalla legge regionale. Legge a cui il CAI ha prestato un contributo di idee e competenze capaci di farne una normativa condivisa".

“La convenzione stipulata con il Comune di Lecco, grazie al contributo volontario dei Soci della Sezione di Lecco del Club Alpino Italiano, nella prima fase permetterà di acquisire tutti i dati richiesti dalla Regione Lombardia per l’inserimento nel Catasto regionale dei sentieri del territorio comunale e di tutti i dati necessari alla progettazione della rete escursionistica comunale, integrata con il sistema delle falesie – spiega Andrea Spreafico, presidente della Commissione Sentieri e Cartografia CAI Sezione di Lecco “Riccardo Cassin” - Nella seconda fase, poi, permetterà la realizzazione ed il posizionamento sui sentieri della segnaletica nonché la gestione delle manutenzioni dei sentieri di interesse comunale”.

Il parere del sindaco Virginio Brivio

Altri due passi importanti verso una Città sempre più turistica.

La strada è lunga, lo sappiamo, ma i numeri dell’ultima stagione estiva ci fanno più che ben sperare per la nuova veste che Lecco sta assumendo. Una veste inedita, d’altra parte la nostra non è una tradizione votata all’accoglienza, ma qualcosa sta cambiando e anche molto rapidamente. Non so voi, ma a me capita sempre più spesso di incontrare turisti stranieri ammirati dalla bellezza della nostra Città: il lago, le montagne e sempre più iniziative a colorare il nostro centro storico. Quest’anno, poi, siamo entrati di diritto nella Lonley Planet e molti giornali anche stranieri parlano di noi.

L’Amministrazione comunale sa bene che è anche e soprattutto su questo tasto che bisogna battere per sviluppare la nostra economia. E nell’ambito delle proprie competenze ci stiamo muovendo per far trovare agli imprenditori del settore un terreno fertile e ai turisti una Città sempre più accogliente.

Questa settimana sono stati presentanti due progetti in cui il Comune ha investito sia in termini di risorse economiche che professionali. Il primo riguarda i corsi rivolti agli operatori del settore turistico che hanno voglia di migliorare la propria offerta. All’interno del progetto regionale Cult City, oltre 13mila euro sono stati utilizzati per la formazione gratuita in accoglienza, marketing e web reputation e, assoluta novità, turismo esperienziale. I corsi saranno tenuti – e co-organizzati – a Confcommercio, nostro partner in questa iniziativa di miglioramento dell’offerta turistica.

Questa mattina, inoltre, abbiamo sottoscritto una convezione con il CAI – Sezione di Lecco attraverso la quale il Comune ha stanziato 50mila euro per la sistemazione dei sentieri sulle nostre montagne. Possiamo vantare delle passeggiate bellissime, adatte a tutti, dalle famiglie ai rocciatori più preparati, ma perché tutti ne possano godere appieno c’è bisogno di nuove indicazioni, cartellonistica e interventi manutentivi. Il nostro contributo, sommato alla grande esperienza del CAI, ridarà vita a una parte dei tanti sentieri che si snodano su una porzione di territorio pari a due terzi dell’estensione totale della città.

Gli investimenti ci sono, la volontà politica pure: cerchiamo di lavorare insieme per ottenere un risultato che non avrà colori o bandierine, ma sarà un patrimonio di tutti! 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento