menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I soccorsi vani nel Ticino (Foto Ansa)

I soccorsi vani nel Ticino (Foto Ansa)

Si tuffa nel fiume per salvare la figlia e annega

È accaduto nel pomeriggio a Turbigo, Milano: vittima un uomo di 49 anni entrato nelle acque del Ticino per aiutare la figlia 14enne e la nipote di 9 anni, entrambe tratte in salvo

È stato trovato il corpo dell'uomo di nazionalità filippina che nel pomeriggio si è tuffato nel Ticino in località Ponte di Ferro a Turbigo (Milano), per soccorrere la figlia 14enne e la nipotina di 9 anni, in difficoltà mentre facevano un bagno nel fiume.

Padre e figlio rischiano di annegare

L'uomo, 49 anni, è probabilmente affogato dopo essere stato trascinato via dalla corrente, mentre le due ragazzine sono riuscite a salvarsi.

I Vigili del fuoco, assieme ai soccorritori del 118 e ai Carabinieri, lo hanno individuato a circa un chilometro di distanza da dove si era tuffato. Per lui purtroppo non c'è stato nulla da fare.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento