rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Valmadrera

Termovalorizzatore: il no degli ambientalisti all'aumento della capacità.

Il Circolo ambiente "Ilaria Alpi" di Merone esprime la sua perplessità sulla decisione della Conferenza dei servizi: «Bisogna aumentare la differenziata, non incenerire più rifiuti.»

La Conferenza dei servizi ha autorizzato, giovedì 31 luglio, l'aumento di capacità termica del termovalorizzatore di Valmadrera: se, da un lato, ciò ha soddisfatto ampiamente Silea Spa, l'azienda che gestisce i rifiuti in molti comuni del territorio, dall'altra parte lascia molto perplessi gli ambientalisti del Circolo ambiente "Ilaria Alpi" di Merone.


Nel comunicato diffuso nella mattinata di oggi 2 agosto, l'associazione si dice sorpresa dalla decisione della Conferenza dei servizi, che autorizza Silea a bruciare 36mila tonnellate di rifiuti in più all'anno (passando dalle 87mila attuali a 123mila, nel momento in cui il forno lavorerà a piena capacità). 


Secondo l'associazione, infatti, la strada da seguire dovrebbe essere quella della  riduzione, anziché dell'aumento: migliorando e allargando la raccolta differenziata nei comuni che fanno capo all'inceneritore di Valmadrera, spiegano, si potrebbe arrivare a una sola linea di incenerimento da 55mila tonnellate annue. «L'incenerimento - si legge nel comunicato - è un sistema vecchio e obsoleto per smaltire i rifiuti, i quali poi non spariscono del tutto visto che resta circa un 20-25% di ceneri nocive che devono essere smaltite in appositi impianti. Quindi aumentando i rifiuti inceneriti aumenterà l'inquinamento dell'aria e le scorie da smaltire».


L'altro quesito che il Circolo si pone riguarda il parere espresso in sede di Conferenza dal Comune di Valmadrera: dato che in passato si era espresso negativamente riguarda l'aumento della capacità del termovalorizzatore, ci si domanda quale linea abbia seguito nella discussione che ha dato poi l'ok a Silea. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termovalorizzatore: il no degli ambientalisti all'aumento della capacità.

LeccoToday è in caricamento