Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Via Orlando Sora

Continua la primavera senza smog: a Lecco la qualità dell'aria è buona

Anche a maggio, come ad aprile, prosegue il trend positivo: livelli di polveri sottili pressoché azzerati nel capoluogo e, evento quasi eccezionale, a Merate

Cielo sgombro e pulito sul Lecchese: l'inquinamento da smog, nella primavera 2021, non ha creato finora problematiche particolari. La situzione è buona in tutta la Lombardia. Le piogge di inizio mese e i venti robusti che hanno soffiato a fine aprile e negli ultimi giorni hanno contribuito a ripulire l'aria dalle polveri sottili, comunque già segnalate in quantità inferiori rispetto al recente passato.

Qualità dell'aria: ozono per 116 giorni oltre il limite, in estate Pm10 anche ad alta quota

Il Pm10 è praticamente azzerato: dal 10 al 19 maggio 2021 la giornata peggiore è stata lunedì 10, quando le centraline di Arpa Lombardia hanno registrato a Lecco un livello di Pm 10 pari a 14 µg/m³ con un valore massimo a tutela della salute di 50 µg/m³. Per quanto concerne il Pm2.5, il particolato ancora più sottile, i picchi si sono verificati il 10 maggio (16 µg/m³) e il 14 maggio (11 µg/m³), comunque al di sotto del valore di 25 µg/m³ indicato come limite per la tutela della salute.

In tutti gli altri giorni, come per il Pm10, la quantità di polveri nell'aria è stata pressoché irrilevante. Il giudizio di Arpa Lombardia sulla qualità dell'aria nel capoluogo è dunque buono.

Stessa situazione a Merate

A Merate, da sempre la città più condizionata dallo smog nel nostro territorio, dieci giorni consecutivi con i parametri (abbondantemente) nella norma costituisce quasi una rarità. Il 10 maggio la centralina ha registrato un livello di Pm10 pari a 24 µg/m³, quindi sempre sotto i 10 µg/m³. Stesso discorso per il Pm2.5, 11 µg/m³ luneedì 10 maggio e poi livelli molto bassi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua la primavera senza smog: a Lecco la qualità dell'aria è buona

LeccoToday è in caricamento