rotate-mobile
Il soccorso / Civate / Via dell'Oro

Cane in un canalone, uomo ferito sul sentiero: si lavora in montagna

Doppio intervento nel giro di poche ore per i soccorritori

Doppio intervento a stretto giro di posta sulle montagne lecchesi. Intorno alle 12.30 i pompieri sono entrati in azione sul Monte Due Mani per soccorrere un cane finito in un canalone: il Comando provinciale di piazza Bione, Lecco, ha ricevuto una richiesta per il quadrupede, finito nella scarpata ma rimasto fortunatmente vivo. La squadra del Nucleo Saf (speleo-alpino-fluviale) elitrasportata dall'elicottero Drago 153 si è calata ed è riuscita a recuperare l'animale, rimasto lievemente ferito. L'intervento si è concluso verso le 14.30.

Soccorso a San Pietro al Monte

Il secondo allertamento da parte della centrale operativa da Soreu - Sale Operative Regionali dell'Emergenza Urgenza è giunto intorno alle 14.15. Un escursionista di 62 anni è caduto e si è infortunato mentre stava percorrendo il sentiero 7 a San Pietro al Monte, nota zona in altura sopra Civate. Il Soccorso alpino del Triangolo Lariano e la squadra del Nucleo Saf si sono portati nella zona per recuperare l'uomo usufruendo del supporto dell'elisoccorso fatto decollare dalla non lontana base di Villa Guardia (Como).

Tratto in salvo, il 62enne è stato trasferito presso l'ospedale "Moriggia Pelascini" di Gravedona per il ricovero e gli accertamenti del caso.

Le foto si riferiscono all'intervento di Civate CNSAS

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane in un canalone, uomo ferito sul sentiero: si lavora in montagna

LeccoToday è in caricamento