rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Al lavoro / Valsassina / Strada Provinciale 62

Mattinata di lavoro sulle montagne lecchesi: tre interventi in poche ore

Al lavoro i tecnici del Soccorso Alpino e l'elisoccorso lombardo

Vari piccoli incidenti sulle montagne lecchesi, tra Valsassina e Val San Martino, durante la mattinata e il primo pomeriggio di sabato 20 agosto. Qualche minuto dopo le 10 i tecnici del Soccorso alpino si sono portati nella zona del rifugio Buzzoni, nel territorio comunale di Introbio, per la caduta in cui è incappata una donna di 45 anni: la stessa è stata raggiunta dai soccorritori di Lecco e, in un secondo momento, dall'elisoccorso che Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza ha fatto decollare dalla base dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. La donna, una volta stabilizzata, è stata trasferita in codice verde presso l'ospedale "Manzoni" di Lecco.

Al Sasso d'Introbio

Alle 12.30 il secondo allertamento: un uomo di 57 anni si è infortunato mentre stava arrampicando sulle falesie attrezzate che si trovano a lato della ciclopedonale d'Introbio. Anche in questo caso si sono messi in moto i volontari della Stazione di Barzio del Soccorso alpino e speleologico, che hanno recuperato l'infortunato e l'hanno caricato sull'ambulanza del Soccorso Centro Valsassina d'Introbio per il trasferimento, avvenuto in codice verde, presso il nosocomio della città capoluogo.

Alle pozze di Erve

Qualche minuto dopo le 13 la terza chiamata ai soccorsi: i tecnici del Cnsas del Bione di Lecco e il Nucleo Saf (speleo-alpino-fluviale) del vicino Comando hanno raggiunto la 56enne infortunatasi mentre si trovava alle frequentate pozze di Erve, nel pieno della Val San Martino. La donna è stata recuperata e ricoverata, sempre con il codice di bassa gravità, all'ospedale "Manzoni" per gli accertamenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattinata di lavoro sulle montagne lecchesi: tre interventi in poche ore

LeccoToday è in caricamento