rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Sul campo / Premana

Colpito da malore a 2.300 metri di quota: al lavoro venti tecnici del Soccorso alpino per salvarlo

Tre escursionisti milanesi sono stati raggiunti all'altezza dell'Alpe Deleguaggio, in Alta Valsassina

Squadre di soccorritori al lavoro a lungo in Alta Valsassina. Si è concluso nella tarda serata di venerdì 18 marzo l’intervento per il recupero di un gruppo composto da tre escursionisti, di 49, 56 e 61 anni di età, residenti a Milano e provincia, che erano in difficoltà nella zona dell’Alpe Deleguaggio. Uno di loro aveva avuto un malore e così hanno chiesto aiuto: ricevuta l'allerta, la centrale ha attivato la Stazione di Valsassina - Valvarrone del Soccorso alpino, IX Delegazione Lariana.

Malore a 2300 metri di quota

Il gruppo si trovava a circa 2300 metri di altitudine e l’elicottero non riusciva ad avvicinarsi per la presenza di nebbia, che riduceva la visibilità. A quel punto sono partite le squadre terrestri del Cnsas: quattro tecnici sono arrivati subito sul posto e hanno prestato assistenza sanitaria, un’altra squadra è stata portata in quota con l’elicottero, fino a dov'era possibile, mentre una terza è partita a piedi da Premaniga.

soccorso alpino elisoccorso premana 18 marzo 20225-2

I soccorritori hanno raggiunto i tre escursionisti poco sotto la cima del Pizzo Alto, percorrendo un dislivello di circa 500 metri e portando sul posto anche il dispositivo Dae (defibrillatore). La persona è stata stabilizzata e poi è cominciato il trasporto a valle, in parte a piedi e in parte con i mezzi fuoristrada. I tecnici del Cnsas - una ventina quelli operativi nella serata di venerdì - sono infine rientrati alla base.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito da malore a 2.300 metri di quota: al lavoro venti tecnici del Soccorso alpino per salvarlo

LeccoToday è in caricamento