Valsassina: si fa male sul Caminetto, escursionista settantacinquenne salvato dopo ore dal Soccorso Alpino

L'uomo, classe 1944, si è ritrovato in mezzo a una bufera di neve, che ha reso molto complesso l'intervento di recupero

Una fase dell'intervento CNSAS

Intervento, domenica 27 settembre poco prima delle 13:00, per un uomo classe 1944 residente in provincia di Como, precipitato nella zona del Caminetto, sul Pizzo dei Tre Signori. Il malcapitato ha battuto la testa e riportato ferite, anche alla spalla. In un primo momento l’elisoccorso non era in grado di raggiungerlo a causa della nebbia e di una nevicata in corso. Ha, quindi, trasportato fino a dov'era possibile le squadre territoriali della Stazione di Valsassina Valvarrone, XIX Delegazione Lariana del Soccorso alpino, che hanno proseguito a piedi.

Intervento lungo sei ore

In un secondo momento le condizioni di visibilità sono migliorate e il ferito, assistito dai soccorritori, tra cui un sanitario del Cnsas, è stato portato con la barella fino a dove l’elicottero di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza), decollato dalla base di Caiolo (Sondrio), ha potuto raggiungerlo. L’uomo è stato esaminato dalla équipe dell’elisoccorso e poi portato in ospedale. I tecnici sono rientrati a piedi. L’intervento si è concluso intorno alle 19:00.

«Un ringraziamento è doveroso nei confronti dell’equipaggio dell’elisoccorso di Sondrio - pilota, medico e infermiere, tecnico di elisoccorso - per la professionalità e la collaborazione dimostrate anche in questa occasione», spiegano dal Cnsas.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

soccorso alpino pizzo tre signori 28 settembre 2020-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento