Cronaca

Elisoccorso, fino a settecento euro di "ticket" se non c'è emergenza

La Commissione sanità della Regione ha stabilito il tariffario per gli interventi di Soccorso alpino ed eliambulanze

Elisoccorso in azione (repertorio)

Fino a 700 euro: questa la cifra massima che si pagherà per gli interventi del Soccorso alpino e dell'eliambulanza nei casi in cui non c'è emergenza, e se l'allarme è causato da imprudenza o superficialità.

A stabilirlo è stata la Commisisone sanità della Regione Lombardia preseduta da Fabio Rizzi, che ieri 14 ottobre ha stabilito il tariffario sugli interventi di soccorso alpino nelle zone montane.

«Sono molto soddisfatta dell’approvazione del piano tariffario - ha dichiarato la consigliera Lara Magoni  - Ora si tratta di sensibilizzare le persone sulle norme in vigore. Ribadisco, infatti, che scopo della legge regionale, che prevede la compartecipazione alle spese per i servizi di soccorso, è proprio quello di educare chi frequenta la montagna al rispetto delle regole, evitando richieste che non siano di vera emergenza».

Ora il piano tariffario sarà esaminato dalla Giunta, che avrà il compito di approvarlo e che dovrà tenere conto anche di una osservazione sollevata dalla Commissione: la richiesta, in sintesi, di inserire  l’indicazione del costo effettivo di ogni singolo servizio, su cui poi verrà calcolata la quota di compartecipazione regionale, per arrivare alla cifra finale che dovranno pagare i cittadini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elisoccorso, fino a settecento euro di "ticket" se non c'è emergenza

LeccoToday è in caricamento