rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
L'operazione / Alto e Basso Lago / Via Chiaro, 85

L'Alto Lago piace agli spacciatori: un arrestato, l'altro si butta nel dirupo

Le operazioni condotte dai carabinieri hanno riportato alla luce un fenomeno purtroppo molto noto

L'Alto Lago lecchese è una zona tristemente nota per essere tra le preferite dagli spacciatori. Le zone boschive comprese tra Colico, Dorio e Casargo, comune dell'Alta Valsassina, sono periodicamente oggetto di retate condotte dalle forze dell'ordine lecchesi. L'ultima è andata in scena nel pomeriggio di martedì 13 settembre: il Comando della Compagnia Carabinieri di Lecco ha schierato in campo un 12 militari per battere a tappeto le zone boschive sopracitate, “note quali aree di spaccio di sostanze stupefacenti ad opera di soggetti stranieri”.

Al servizio hanno preso parte anche un'unità Cinofila del Comando di Casatenovo e un elicottero del 2° Nucleo Carabinieri di Orio Al Serio. Nell’area boschiva della località Robustello di Colico, in una zona impervia, è stata localizzata dai militari la tenda in cui gli spacciatori erano soliti accamparsi. Al loro arrivo, come riferito da fonti dei militari, due persone si sono date alla fuga e mentre uno veniva raggiunto e bloccato l’altro si scaraventava nel dirupo sottostante riuscendo a scappare.

Elicottero carabinieri servizio largo raggio-2

Arrestato ed espulso

Quello fermato, risultato essere di nazionalità marocchina, senza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale, ha opposto resistenza, procurando lesioni ai militari operanti: per questo motivo è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Al termine dell'udienza di mercoledì, il giudice ha convalidato l’arresto dello straniero, l'ha condannato a un anno di reclusione e ha rilasciato il nulla osta per procedere con l'espulsione, provvedimento eseguito nella stessa giornata odierna dagli agenti della Questura di Lecco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Alto Lago piace agli spacciatori: un arrestato, l'altro si butta nel dirupo

LeccoToday è in caricamento