menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'operazione condotta dalla Polizia di Stato a Garbagnate Monastero

L'operazione condotta dalla Polizia di Stato a Garbagnate Monastero

Spaccio nel capannone segnalato con YouPol: arrestati due giovani a Garbagnate Monastero

I due, magrebini ed entrambi clandestini, sono stati segnalati alle Forze dell'Ordine grazie all'utilizzo dell'applicazione

La Polizia di Stato della Questura di Lecco, nella serata di giovedì 5 marzo, dopo aver ricevuto, anche dalla piattaforma YouPol, alcune segnalazioni di spaccio di sostanze stupefacenti all’interno di un capannone abbandonato in via Gemelli a Garbagnate Monastero, ha effettuato uno specifico servizio per cogliere in flagranza di reato gli spacciatori.

Il personale della Sezione Antidroga della Squadra Mobile, dopo un breve appostamento, ha notato l’arrivo di un cliente; quest'ultimo ha ricevuto della sostanza stupefacente in cambio di denaro da parte di un magrebino che era appena uscito dal capannone. Mentre il cliente si è allontanato repentinamente, gli agenti hanno deciso d'intervenire, facendo irruzione nel capannone. Lì hanno trovato due magrebini seduti attorno ad un mattone utilizzato per la preparazione delle dosi, con bilancino e bustine per l’immediato confezionamento delle stesse.

Confezionavano e spacciavano droga in un capannone: arrestati

I due soggetti, Samir El Malki, classe 1996, e Uadir Dueha, classe 1991, entrambi clandestini, hanno tentato un’inutile fuga, ma sono stati immediatamente bloccati e arrestati per spaccio e detenzione in concorso di sostanze stupefacenti. Infatti addosso ai malviventi sono stati rinvenuti circa cinquanta grammi di cocaina, oltre a quasi duecento euro in banconote di piccolo taglio.

Al termine del giudizio di convalida e del rito direttissimo i due spacciatori sono stati condannati a un anno e nove mesi con pena sospesa. Il Questore di Lecco, previo nulla osta dell’Autorità Giudiziaria, ha immediatamente attivato le procedure per l’espulsione dal territorio nazionale.

droga cellulare polizia-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento