rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Bulciago / Strada Statale 36 del Lago di Como e dello Spluga

I boschi, piazza di spaccio preferita: controlli in Brianza, scoperti quattro centri

I carabinieri hanno setacciato varie aree a margine della Statale 36 e della Briantea 342, trovando anche un'auto abbandonata con della cocaina

La Brianza, con i suoi boschi, rimane un terreno sin troppo fertile per il proliferare dell'attività degli spacciatori. Prosegue l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei Reparti del Comando Provinciale Carabinieri di Lecco, con mirati servizi di osservazione e controllo delle aree ritenute di maggiore interesse come, appunto, le zone boschive che si trovano a ridosso della Strada Statale 36 e della Strada Provinciale 342 "Briantea".

La Compagnia Carabinieri di Merate, nel pomeriggio di giovedì 21 ottobre, ha svolto un servizio straordinario di controllo del territorio, setacciando quelle aree, riferite ai comuni di Rogeno, Bosisio Parini, Sirone e Bulciago.

Abbandonata un'auto con la cocaina

Il servizio, che ha visto anche l’impiego di una Squadra d’Intervento Operativo (S.I.O.) del 3° Reggimento CC “Lombardia” di Milano e di due unità Cinofile del Nucleo Carabinieri di Casatenovo, ha portato all’individuazione, nei boschi di Rogeno e Bosisio Parini, di complessivi quattro bivacchi utilizzati da soggetti dediti allo spaccio di stupefacenti, al sequestro di una busta di cellophane, contenente 34 grammi di cocaina, rinvenuta occultata alla base di un albero nel comune di Sirone e al sequestro di ulteriori 13 grammi di cocaina, già suddivisa in dosi, rinvenuta all’interno di un’autovettura intestata a un prestanome residente in provincia di Alessandria e abbandonata nei pressi del Santuario Ai Morti del Lavello di Bulciago. Il veicolo con intestazione fittizia è stato sottoposto a sequestro amministrativo e verrà radiato dal PRA ai sensi dell’art. 94 bis co.2 del C.d.S.

Meno di dieci giorni fa erano stati sempre i militari a condurre una maxi retata che li aveva condotti fino a Oggiono.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I boschi, piazza di spaccio preferita: controlli in Brianza, scoperti quattro centri

LeccoToday è in caricamento