menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lecco, stampante 3D donata all'Artistico: "Serva per creare personale altamente qualificato"

Il regalo è stato fatto da Confartigianato Imprese Lecco

Un nuovo mezzo per imparare e mettersi alla prova, che sia strumento utile a formare un futuro personale lavorativo già specializzato quando sarà ora di sbarcare tra i "grandi". E' in quest'ottica che la Confartigianato Imprese Lecco ha donato al "Medardo Rosso" di Lecco una stampante 3D si semplice, ma comunque molto utile per far testare ai ragazzi i propri progetti realizzati in CAD.

"La scuola che ha bisogno di lavorare con il territorio, perché solo così escono professionalità particolari - spiega Carlo Cazzaniga, preside dell'Artistico - L'istitutto deve cercare e trovare partner che, tramite l'alternanza scuola-lavoro, permettano di instaurare un circolo virtuoso. Noi non dobbiamo rimanere chiusi nelle scuole, perchè non è questa la nostra funzione."

La stampante 3D funziona con un filamento di poliammide di alta qualità e non presenta particolari controindicazioni nemmeno sulla durata prolungata. Semplice il funzionamento: il filo, scaldato e spinto nell'estrusore, compone poi la forma finale progettata in CAD e tradotta in linguaggio macchina dal software corredato.

"Le nostre aziende necessitano di figure che abbiano competenze con attrezzature avanzate - il pensiero di Davide riva, vicepresidente vicario di Confartigianato Lecco - In Corea hanno addirittura stampato una villetta, quindi capite anche voi le potenzialità di questi macchinari. Dobbiamo seminare nel campo delle scuole per avere dei frutti nel domani e per avere persone qualificate e preparate. Il progetto che stiamo presentando si conclude a fine aprile e coinvolge terze quarte e quinte."

Come detto, l'azienda moltenese SDM è stata quella che fisicamente ha prodotto l'attrezzatura: "Lo scopo è quello di avvicinarci ulteriormente al mondo artigiano, dopo la scelta fatta nel 2013 di produrre una stampante a basso costo - spiega Marcello Andreacchio - Portiamo il prodotto anche nella scuola, il che ci apre a possibilità future non indifferenti."

Fisicamente dovranno essere i professori ad apprendere e far apprendere il metodo di lavoro agli alunni: "Ci prepariamo a una nuova sfida, mai affrontata prima. È necessaria la piena collaborazione degli studenti. Affacciarsi al mondo del lavoro è una cosa fondamentale e che ci può far solo crescere", ha detto uno di loro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento