menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rogeno, sparò e colpì una bambina: arrestato giovane italiano

G.G.M. è stato tratto in arresto dai carabinieri della locale stazione in seguito ai fatti dello scorso 18 agosto

Aveva sparato colpendo una bambina e altre due persone, peraltro utilizzando un'arma detenuta in modo illegale, e, per questo, è stato arrestato nel fine settimana appena passato. I carabinieri della Stazione di Costa Masnaga hanno infatti eseguito venerdì 18 l'ordinanza di custodia cautlare emessa nei confronti di Giuseppe Giovanni Mercuri, 25enne su cui i militari avevano eseguito le indagini in seguito all'avvenimento dei fatti descritti.

I fatti

Il GIP ha emesso il provvedimento dopo aver riscontrato, su indicazione dei carabinieri, che il giovane era colui che aveva fatto fuoco a Rogeno mercoledì 15, ferendo una giovanissima e altre due persone che erano con lei: durante i festeggiamenti per il compleanno di un bambino, tenutisi in una residenza privata nel giorno di Ferragosto, Mercuri, decisamente ubriaco e già allontanato dall'abitazione poco prima, ha fatto "irruzione", insieme a un conoscente, tra i presenti e ha fatto fuoco per vendicare una battuta scherzosa a lui rivolta da uno dei commensali poco prima (fattore scatenante della sua ira, ndr). Come detto, il classe 1992 ha colpito, in modo non grave, una bambina di soli 6 anni.

Mercuri è stato portato presso il carcere di Lecco ed è stato messo a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento