rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
La vicenda

Aggredisce più volte l'ex fidanzata e la mamma: arrestato

L'uomo era solito avere una condotta “violenta e minacciosa”

Non era nuovo a certe condotte. Anzi, tutt'altro. Nei giorni scorsi gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Lecco, dando esecuzione alla misura cautelare della custodia in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Lecco, ha arrestato in arresto un cittadino di nazionalità italiana per il reato di atti persecutori commesso varie volte nei confronti dell’ex fidanzata e di sua madre, commettendo anche numerose aggressioni violente con lesioni a entrambe. 

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Lecco, hanno consentito ai poliziotti della Mobile di ricostruire i reiterati atti di vessazione fisica e morale posti commessi dall’indagato, attraverso condotte violente e minacciose.

Si tratta del sesto arresto portato a termine dall’inizio del 2023 per reati rientranti nell’alveo della disciplina prevista dalla legge "Codice Rosso". In particolare, riferisce la Questura di Lecco, sono state eseguite quattro custodie cautelari per maltrattamenti in famiglia e due per stalking. 

Codice Rosso: cos'è

La legge 19 luglio 2019, n. 69 (nota come "Codice Rosso") è una legge della Repubblica Italiana a tutela delle donne e dei soggetti deboli che subiscono violenze, per atti persecutori e maltrattamenti.

Il 17 luglio 2019 fu approvato definitivamente dal Senato con 197 voti a favore, 47 astensioni e nessun voto contrario il cosiddetto Codice Rosso, Legge 19 luglio 2019, n. 69 recante "Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere". Il testo era già stato approvato dalla Camera dei Deputati, il 3 aprile 2019, con 380 voti a favore, nessun contrario e 92 astensioni. Il provvedimento entrò in vigore il 9 agosto.

La legge fu presentata nel Governo Conte I dal ministro della Pubblica amministrazione Giulia Bongiorno (Lega) con il concorso del Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede (M5S).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce più volte l'ex fidanzata e la mamma: arrestato

LeccoToday è in caricamento