Perseguita, pedina e picchia l'ex compagna: 27enne in carcere

Ordinanza di custodia nei confronti di uno stalker: già colpito dal divieto di avvicinamento alla donna nel 2019, ha continuato a maltrattarla ma la 36enne ha denunciato i fatti

(Foto di repertorio)

Perseguita la sua ex nonostante un divieto di avvicinamento: 28enne finisce in carcere. La Polizia di Stato della Questura di Lecco, nella giornata di mercoledì 15 gennaio, ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un uomo marocchino, Z.S., classe 1992, per i reiterati maltrattamenti nei confronti della ex compagna, una donna di Lecco del 1983.

Gli episodi, purtroppo, erano già noti. Il 23 novembre del 2019 l'uomo era stato colpito dal divieto di avvicinamento alla vittima per maltrattamenti in famiglia, provvedimento emesso dal GiP del Tribunale di Lecco a seguito di indagini che avevano evidenziato le violenze domestiche. 

Perseguitava l'ex, commessa della "Meridiana": fermato stalker pluripregiudicato

La donna, all'epoca, era riuscita ad allontanare il compagno dalla propria abitazione e a recarsi all'Ufficio denunce della Questura di Lecco dove aveva raccontato tutte le violenze subite. Il personale della Squadra mobile, della Sezione specializzata per la tutela delle "fasce deboli", sotto la direzione della Procura di Lecco aveva intrapreso immediate indagini per accertare quanto dichiarato dalla donna.

L'uomo non ha desistito

Nonostante il provvedimento restrittivo, Z.S. non ha rinunciato a perseguitare la sua ex compagna, continuando a pedinarla e a comparire davanti alla sua porta di casa. In un'occasione la vittima è stata bloccata e picchiata, riuscendo poi a fuggire e a denunciare l'accaduto. Anche grazie all'aiuto dei testimoni, gli agenti hanno potuto ricostruire e accertare i fatti degli ultimi giorni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Pubblico ministero non ha esitato a chiedere e a ottenere un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per lo stalker. Gli uomini della Squadra mobile lecchese hanno così rintracciato l'uomo nei pressi del suo luogo di lavoro a Cisano Bergamasco e lo hanno condotto in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Elezioni, Amministrative di Lecco: iniziato lo spoglio. Exit poll: Ciresa tra il 49 e il 53%

  • Omicidio di Olginate: dopo otto giorni, Stefano Valsecchi si è costituito

  • Entrano in una scuola, interrompono la lezione e sbeffeggiano l'insegnante: denunciati due diciottenni

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • Elezioni Comunali di Mandello: Riccardo Fasoli si conferma sindaco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento