Cronaca

Lodigiano colto da malore sulla Statale 36, in ospedale lo porta la Polstrada

L'uomo aveva allertato il 118, ma la prima ambulanza disponibile era troppo lontano

Un malore lo ha colto mentre, al volante della propria auto, percorreva la Statale 36, ma - fortunatamente - non gli ha impedito di allertare i soccorsi, rivelatisi insoliti e singolari.

L'episodio è accaduto la mattina di Ferragosto e il malcapitato protagonista è un lodigiano di 54 anni.

L'uomo era in compagnia della moglie invalida (e priva di patente) e della figlia minorenne, quando ha accusato il malore e allertato il 118.

Sul posto - nel frattempo - era giunta una pattuglia della Polstrada, inconsapevole di dover sostituire - di lì a poco - il personale medico del 118.

Gli agenti - infatti - in contatto con la sala radio di Bellano per localizzare la più vicina ambulanza, apprendevano che la prima disponibile era troppo lontano, a Morbegno, ma troppo forti erano - per attendere oltre - i dolori al petto del soccorso.

Un agente si è - quindi - messo alla guida del veicolo del lodigiano, mentre un altro - con l'auto di servizio e i dispositivi di allarme azionati - faceva strada, sino a raggiungere il pronto soccorso del "Manzoni" di Lecco, che ha preso in cura il malcapitato, sano e salvo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lodigiano colto da malore sulla Statale 36, in ospedale lo porta la Polstrada

LeccoToday è in caricamento