Cronaca Corso Promessi Sposi

Statale 36, telecamere pronte per la lotta ai rifiuti

La decisione

Verranno varate a breve le norme che consentiranno l'utilizzazione delle telecamere, già attive, sulla Strada Statale 36: nel mirino tutti coloro che gettano rifiuti, di grande o piccolo volume, nelle piazzole di sosta o ai bordi della strada, inquinando e sporcando l'arteria. Attraverso l'individuazione della targa si procederà all'identificazione del trasgressore, che verrà così riconosciuto e punito dalla questura di Lecco.

E' quanto emerge dall'incontro presieduto da Liliana Baccari, prefetto di Lecco, e al quale hanno preso parte il vice questore, il comandande dei carabinieri Pasquale del Gaudio, il dirigenze della "locale" Mauro Livolsi, il resp. del coordinamento territoriale Nord Ovest dell’Anas Dino Vurro, il resp. dell’area compartimentale Lombardia Marco Bosio e i responsabili di Silea.

Come funziona

Sulla Statale 36 sono già presenti delle telecamere di tipo Dome, integrate da una telecamera fissa di ultima generazione posta all'ingresso delle piazzole di sosta. Contestualmente sono state posizionate e attivare le telecamere che consentono di "leggere" le targhe in uscita dalla città. A settembre verrà stipulata una convenzione tra Prefettura, Forze dell'Ordine, Anas, Silea ed enti interessati per la pulizia dei tratti interessanti dall'abbandondono di riifiuti..

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Statale 36, telecamere pronte per la lotta ai rifiuti

LeccoToday è in caricamento