rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Bosisio Parini

Da Roma a Bosisio per curare la figlia malata, l'appello di un papà: "Ho bisogno di lavorare"

Licenziato dal supermercato in cui lavorava nella Capitale, Stefano Immi chiede aiuto per continuare a curare la figlia

È arrivato a Bosisio Parini da Roma perché alla "Nostra famiglia" può dare le migliori cure alla figlia di 3 anni malata dalla nascita, ma Stefano Immi, 51 anni, ora chiede aiuto agli imprenditori lecchesi: per continuare a vivere qui, ha bisogno di un lavoro.

La bimba, a causa di una sofferenza fetale non riconosciuta in tempo dai medici, non parla né cammina: per aiutarla, in tre anni la famiglia Immi ha affrontato lunghe trasferte dalla Capitale al Lecchese. Piano piano, però, riporta Il Giorno, i sussidi del sistema sanitario laziale si sono esauriti, e nel frattempo è arrivato il licenziamento dal supermercato per cui il papà di Asia lavorava come magazziniere, per i troppi congedi presi per venire a Lecco.

Ora la famiglia, finora aiutata da gruppi di genitori solidali, ha trovato un appartamento a Rogeno, ma per pagare l'affitto e le cure di Asia c'è bisogno di denaro: per questo papà Stefano lancia il suo appello, diposto a fare qualsiasi lavoro, per trovare qualcuno disposto ad assumerlo e permettergli così di continuare a pagare le cure della figlia in una struttura in cui le sue condizioni potrebbero davvero migliorare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Roma a Bosisio per curare la figlia malata, l'appello di un papà: "Ho bisogno di lavorare"

LeccoToday è in caricamento