Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Tassa sulle insegne, Confartigianato va in Provincia: "Gli errori saranno corretti"

Si è svolta giovedì 19 giugno la riunione tra l’assessore provinciale al bilancio Ennio Fumagalli e i rappresentanti di Confartigianato Lecco per discutere la questione sul canone delle insegne

Ennio Fumagalli, assessore provinciale al bilancio, ha garantito il suo interessamento alla questione dei canoni sulle insegne

Confartigianato Lecco aveva lanciato l’allarme pochi giorni fa: dopo il salasso della Tasi e il calvario del Sistri, gli artigiani stavano ricevendo una valanga di ingiunzioni di pagamento da parte della Provincia, relative al canone sulle insegne posizionate lungo le strade di competenza dell’ente. Cifre stratosferiche, fino a 5mila euro, che in questo periodo di vacche magre rischiavano di portare più di un’azienda al collasso. 

L’associazione aveva immediatamente reagito, chiedendo un incontro urgente per cercare di chiarire la questione. Giovedì mattina si è quindi svolta una riunione tra l’assessore provinciale al bilancio? Ennio Fumagalli e i rappresentanti di Confartigianato Lecco: il presidente Daniele Riva, il segretario generale Vittorio Tonini e il responsabile di settore Marco Bonacina. 

Fumagalli ha garantito il suo interessamento, promettendo di dare il via ad un’attività di verifica su tutte le posizioni prima di procedere alla riscossione. “Abbiamo segnalato agli uffici competenti l’elenco delle nostre ditte colpite dalla tassa. - spiega il presidente Riva - Ogni ingiunzione di pagamento verrà ricontrollata e le aziende riceveranno (tranne pochi casi particolari in esame) un provvedimento di storno relativo alla cifra richiesta. 

In ogni caso, la Provincia si è impegnata ad inviare alle imprese un’apposita comunicazione nei prossimi giorni. Confartigianato Lecco rimane a disposizione dell’ente per ogni dettaglio riguardante la valutazione in corso, sia sulla tipologia delle attività sia sulla cartellonistica. Siamo comunque pronti ad ulteriori azioni - conclude Riva - nel caso non fossero applicate correttamente le esenzioni e si rendesse necessario tutelare le piccole imprese da nuove pretese di inopportune gabelle”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa sulle insegne, Confartigianato va in Provincia: "Gli errori saranno corretti"

LeccoToday è in caricamento