menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto di repertorio)

(Foto di repertorio)

Tentano di rubare in un negozio e scappano: denunciati due ragazzini

Parapiglia causato da due minorenni, di 14 e 15 anni, sorpresi dal personale e dai titolari dell'attività: identificati dopo la fuga e deferiti all'autorità giudiziaria

Tentano di rubare in un negozio, denunciati due minorenni. È accaduto ieri, 21 luglio, in Viale Brodolini. 

Ad accorgersi dei due giovani personale della Squadra Volanti della Polizia di Lecco, che sul prato adiacente il lago ha notato alcune persone trattenere un ragazzo che, mostrando grande agitazione, cercava di fuggire. Una delle persone coinvolte ha spiegato agli agenti di essere il figlio del titolare di un esercizio commerciale della zona, e che il ragazzo che stavano trattenendo era l'autore di un furto commesso poco prima all'interno del negozio insieme a un complice.

Spacca una bottiglia in testa a un esercente per rapinarlo, poi aggredisce i poliziotti: arrestato

Un'altra Volante è così giunta sul posto. All'interno dell'esercizio commerciale, i poliziotti hanno trovato segni evidenti di danneggiamento al controsoffitto e alcuni esporitori di merce buttati per terra. La storia di quanto accaduto è stata così ricostruita dal titolare: i due hanno tentato di rubare in prossimità dell'orario di chiusura ma il trambusto provocato ha suscitato l'attenzione del personale, che ha bloccato uno dei due giovani mentre l'altro è riuscito ad arrampicarsi fino alle tubature di servizio nel controsoffitto. Approfittando di un attimo di distrazione collettiva, l'altro ragazzo fermato è riuscito a scappare, sfondando la porta d'uscita, all'esterno, dove è stato poi raggiunto. Ne è nata una colluttazione, e ad avere la peggio è stato il titolare, colpito a un braccio e a una gamba.

Fondamentale l'arrivo degli agenti della Polizia cittadina, che hanno così identificato i due: di nazionalità italiana, di 14 e 15 anni (quest'ultimo con a carico precedenti per reati contro il patrimonio), sono stati accompagnati negli uffici della Questura, denunciati alla competente autorità giudiziaria per il reato di tentata rapina impropria e riaffidati ai genitori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Svastica sulla targa dell'Anpi, «episodio mirato. Non lasciateci soli»

  • Attualità

    «La credibilità della Regione vacilla, ma non facciamo la caccia alle streghe»

  • Notizie

    Valgreghentino, raddoppia il ponte di via Donizetti

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento