rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca Centro storico / Via Camillo Benso Conte di Cavour

Tentato omicidio: arrestato l'autore della violenta aggressione in via Cavour

Lo scorso 11 agosto, al termine di una lite per futili motivi, aveva pestato a sangue, riducendolo in fin di vita, un 46enne: già sottoposto a fermo, per l'uomo si sono aperte ora le porte del carcere

Arrestato con l'accusa di tentato omicidio l'autore dell'aggressione che lo scorso 11 agosto aveva ridotto in fin di vita un 46enne fuori da un locale in Via Cavour.

L'uomo era stato dichiarato in stato di fermo nelle ore successive al violento pestaggio; ora la Procura della Repubblica di Lecco ha chiesto e ottenuto dal Tribunale la misura della custodia cautelare in carcere. Il questore di Lecco Ottavio Aragona, proprio nella mattinata di oggi, mercoledì 24 agosto, ha emanato inoltre un provvedimento di sospensione della licenza di esercizio pubblico per un periodo di sette giorni nei confronti del locale al di fuori del quale si era consumata l'aggressione.

Violenza nella notte

L'episodio è avvenuto intorno alle 2 dell'11 agosto scorso. La Questura è stata allertata dal personale del pronto soccorso per un uomo di 46 anni vittima di un'aggressione in via Cavour, in prognosi riservata e in gravissime condizioni a causa di fratture sul viso e di un'emorragia cerebrale.

Vista la gravità della situazione, sul posto è intervenuto personale della Polizia di Stato in servizio presso l'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico-Squadra Volanti, la Squadra Mobile e il Gabinetto Proviciale di Polizia Scientifica della Questura di Lecco.

La presenza di chiazze di sangue e le prime testimonianze raccolte sul posto hanno confermato la dinamica dell'episodio: una violenta lite per futili motivi, il pestaggio e poi la fuga del responsabile.

Gli inquirenti hanno subito visionato i filmati delle telecamere della zona e, grazie all'identikit dell'uomo, una Volante lo ha rintracciato poco lontano da via Cavour. L'aggressore è stato successivamente condotto in Questura per accertamenti e sottoposto a fermo. Nelle scorse ore è stata eseguita la custodia cautelare in carcere.

Locale chiuso per sette giorni

Polizia locale chiuso 2-2

La chiusura per sette giorni con provvedimento del questore è stata adottata in virtù del fatto che l'aggressore, poco prima dell'episodio, fosse entrato all'interno del locale. Inoltre, da un successivo controllo nell'ambito di servizi mirati, personale della Polizia di Stato della Questura di Lecco ha riscontrato la presenza nel locale di una persona colpita dall'avviso orale del questore, tutt'ora in atto, oltre ad altri soggetti con a carico numerosi precedenti giudiziari e di polizia.

Alla luce di quanto emerso, spiegano dalla Questura di Lecco, il locale è stato ritenuto tutt'ora abituale ritrovo e punto di riferimento di persone pregiudicate - come riscontrato anche in passato nel corso di pregressi controlli effettuati da personale della Polizia di Stato - la cui condotta è da considerarsi "pregiudizievole" per l'ordine e la sicurezza pubblica.

Il questore, nei giorni precedenti, ha inoltre emesso cinque avvisi orali e un Dacur (Divieto di accesso alle aree urbane), per la durata di un anno, nei confronti di altrettanti soggetti le cui condotte sono state ritenute pericolose.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato omicidio: arrestato l'autore della violenta aggressione in via Cavour

LeccoToday è in caricamento