Cronaca

Terremoto nel Centro Italia, Avis: «è importante essere donatori non solo nelle emergenze»

Avis Lombardia segnala «una grave carenza di sangue generalizzata»

(foto ANSA)

Il terremoto che ha colpito - nella notte - il Centro Italia ha, sin da subito, generato un importante movimento di solidarietà nazionale.

In tanti ci avete, ad esempio, chiesto: «È possibile donare, a Lecco, il sangue per i terremotati feriti?». La risposta - ad ora - è: «no», ma c'è un però.

L'Avis sta monitorando - a livello nazionale - la situazione, per gestire le necessità di approvvigionamento delle scorte, e invita «i donatori periodici delle regioni interessate dal sisma a prendere contatto con le proprie sedi per verificare le necessità trasfusionali. Ai donatori abituali e agli altri cittadini che ci stanno chiamando da altre regioni ricordiamo l'importanza di essere donatori non solo nelle emergenze e di programmare con la propria sede la donazione. Siamo comunque in costante contatto con le autorità trasfusionali nazionali e vi aggiorneremo non appena possibile sulla situazione».

In particolare, Avis Lombardia segnala «una grave carenza di sangue generalizzata, soprattutto di unità 0».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto nel Centro Italia, Avis: «è importante essere donatori non solo nelle emergenze»

LeccoToday è in caricamento