menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ticket: a luglio nuova normativa

Dal primo luglio cambiano le regole per il pagamento e le esenzioni dai ticket. Si raccomanda di informarsi sulla propria fascia di reddito per non ritrovarsi nella fascia più elevata

Cambieranno a luglio le regole per il pagamento del ticket e le Asl avvisano i cittadini di telefonare per verificare e autocertificare la fascia di reddito negli elenchi della tessera sanitaria (Sistema TS).

Questo nuovo sistema introduce innovazioni: prima tra tutte la prescrizione farmaceutica digitale e le nuove procedure, a cui le Asl raccomandano ai cittadini di informarsi presso i loro sportelli per evitare futuri problemi relativi al pagamento dei ticket correlati alla propria fascia di reddito.

Fino ad ora il pagamento del ticket avveniva attraverso attestazione della fascia di reddito da parte del medico e attraverso un'autocertificazione dell'assistito nel momento stesso della prenotazione ma, dal primo luglio si cambia: la fascia redditizia di appartenenza apparirà in maniera del tutto automatica sulla ricetta escludendo qualsivoglia possibilità di modifica o di inserimento di una nuova fascia da parte del medico prescrittore.

Le Asl allertano quindi i cittadini chiedendo di verificare, appunto, la propria fascia di reddito onde evitare di rientrare, senza saperlo, nella fascia di reddito non corrispondente o, peggio ancora, nella fascia di reddito più elevata. Quest'ultima ipotesi può verificarsi nei casi di lavoratori che non hanno l'obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi (ma solo il Cud)  e che per questo potrebbero non risultare nel sistema TS. Proprio tale assenza nel sistema TS, dopo il 1 luglio, comporta in automatico la presenza dell'assistito nella fascia di reddito più alta.

E' quindi importante che gli assistiti si informino presso le Asl territoriali della propria presenza nel sistema non oltre il 30 giugno.
Sempre dal 1 luglio, l'assistito può autocertificare la propria fascia di reddito solo recandosi presso gli sportelli Cup, oppure via internet (Pec, e-mail) o ancora per fax della azienda Asl di appartenenza, mediante la compilazione e invio di un apposito modulo regionale.

Le categorie di esenzione parziale o totale dal pagamento del ticket sono le seguenti: esenzioni per età e per reddito, esenzioni per patologia cronica ed esenzioni per invalidità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento