Cronaca Corso Europa, 82

Calolziocorte, dichiarato il fallimento delle Trafilerie Brambilla

La decisione del giudice è di questa mattina: l'offerta della holding turca Celik Halat è stata giudicata fuori tempo massimo.

L'interno dello stabilimento di Calolziocorte (foto brambillaspa.it)

Il giudice ha dichiarato, nella mattinata di oggi 29 settembre, il fallimento delle Trafilerie Brambilla di Calolziocorte: non ci sarà nessuna proroga al concordato preventivo.


Sembrerebbe che il giudice abbia ritenuto fuori tempo massmo l'offerta d'acquisto presentata dalla holding turca Celik Halat, unico acquirente interessato all'azienda di proprietà della famiglia dell'ex Ministro del turismo Michela Vittoria Brambilla.


La decisione è arrivata dopo un primo rinvio dell'udienza, lo scorso martedì. Ora sarà il turno del curatore fallimentare, che dovrà decidere se procedere all'aggiudicazione dell'azienda tramite una gara tra gli offerenti, oppure all'esercizio provvisorio in attesa che il gruppo turco, o qualcun altro, acquisti l'impresa.


Nel frattempo i lavoratori della trafileria seguono la vicenda con apprensione, incerti su quale sarà il loro futuro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calolziocorte, dichiarato il fallimento delle Trafilerie Brambilla

LeccoToday è in caricamento