Notte all'insegna dell'alcol: tre interventi delle ambulanze per giovani ubriachi

Intossicazioni etiliche tra sabato e domenica: paramedici in azione per due minorenni e un 23enne tra Osnago e Cernusco. Tutti e tre sono finiti all'ospedale Mandic di Merate

La problematica dell'alcol, piaga sociale continua, torna ad avere riflessi seri nel territorio. Nella notte tra sabato e domenica sono state tre le chiamate per soccorrere giovani vittime di intossicazione etilica. Una concentrazione tanto ravvicinata di episodi non si verificava da molti mesi.

La prima chiamata intorno alla 1 a Osnago, in Via Statale: 17 anni l'età della persona coinvolta. Sul posto è intervenuta la Croce rossa di Merate per il trasporto al Mandic. All'ospedale meratese, un'ora e mezza dopo, è arrivata anche una ragazza, sempre minorenne, soccorsa a Cernusco dai volontari della Croce Bianca di Merate.

«Necessarie restrizioni alla vendita di alcolici ai giovani»

Poco dopo, intorno alle 3, sirene nuovamente in azione a Cernusco per un 23enne in preda ai postumi della sbornia (questo il caso in apparenza sembrato più grave). Tutti e tre, per fortuna, sono stati osservati in pronto soccorso in codice verde. Resta, però, la piaga sociale del fiume di alcol che scorre nelle serate dei lecchesi, soprattutto fra i giovanissimi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

Torna su
LeccoToday è in caricamento